“Parmigiana” svuota frigo per foodbloggers sfaticate « Essenza Indivisibile

“Parmigiana” svuota frigo per foodbloggers sfaticate

In questo periodo il solo pensiero di mettermi a friggere mi crea problemi, tra il caldo e la puzza che si spande per la cucina è l’ultima idea culinaria che mi può venire in mente. La versione light delle melanzane fritte contempla invece una passata sulla piastra di ghisa: sopportabile direi!

Mumble mumble: e se invece di mettere la solita mozzarella provassi con uno stracchino ammiccante nel frigo da un pò? Detto fatto: melanzane grigliate. Sugo veloce veloce fatto con mezzo barattolo di passata bio e una decina di pomodorini. Prima ho fatto andare i pomodorini nel soffritto di  cipolla e poi ho aggiunto la passata, una bella manciata di basilico fresco spezzettato e una spolverata di origano. Cottura più o meno dieci minuti.

La parmigiana l’ho composta in maniera tradizionale: sugo, strato di melanzane grigliate, sugo, abbondante parmigiano grattugiato, tocchetti di stracchino e così via fino ad ingredienti ultimati. Una passata in forno a 200 °C per dieci minuti e il gioco è fatto. Era strabuona! Il sugo dolcissimo, merito del pomodoro, non mio, e dello stracchino che è stato veramente una sopresa! Il cestino di parmigiano che vedete nella foto è invece opera di mio marito, che ha voluto dare quel tocco in più al piatto, di per sè molto facile e veloce.

7 comments to “Parmigiana” svuota frigo per foodbloggers sfaticate

  • Ma che bravo tuo marito! Il mio il parmigiano non lo sa neppure tagliare figurati far diventare un cestino! Mi piace anche questa versione di parmigiana non fritta…magari proverò a farla pure io!! Baci

  • Per correttezza va detto che l’idea dei cestini di parmigiano me l’ha data Arancia&Cioccolato in questo post: http://www.aranciaecioccolato.com/2011/04/cestini-di-parmigiano-con-radicchi-in-agrodolce/

  • Bellissimi i cestini e perfetta presentazione!

  • Miriam

    Dev’essere squisita…ma…io sono molto “Accademia della Crusca” in queste cose, vale a dire: mettiamo a questa squisita creazione un nome che risponda alla sua identità, qualcosa come “melanzane in canestrello”, o, che so, “abbraccio di parmigiano e melanzane”, ma…please, non chiamatela “parmigiana” :-D. E’ un po’ come chiamare “arancina al burro” una polpetta di riso in bianco con in mezzo tutto tranne gli ingredienti che ci si aspetterebbe da una vera arancina al burro… Oppure, passata nel pangrattato e poi al forno perché “più leggera”…

  • Cara Miriam,
    se proprio dobbiamo fare i precisini, secondo Wikipedia: “il dizionario Devoto-Oli definisce il termine come segue: “cucinare alla maniera dei Parmigiani, ovverosia degli abitanti della città di Parma, vuol dire cucinare vegetali a strati”.
    Siccome le melanzane, pur non essendo fritte, erano comunque a strati, con formaggio e pomodoro, direi che il termine parmigiana è pienamente calzante 😀

  • Miriam

    Penso tu ti riferisca alla definizione “melanzane alla parmigiana”, e in tal caso la ricetta, qualche siano gli altri ingredienti, risponderebbe la pratica gastronomica dei parmigiani che interesse anche diverse altre verdure. Ma se ci soffermiamo sull’origine del piatto a base di melanzane, di origine campana poi diffusosi un po’ in tutte le regioni meridionali, leggo qua e là che nelle prime ricette in cui il piatto fa la sua apparizione (tra il XVII e il XVII secolo) il riferimento “alla parmigiana” è legato sempre alla presenza, nelle suddette ricette, dell’omonimo formaggio, uno degli ingredienti tradizionali d base. Inoltre, sempre che le fonti Wikipedia siano attendibili, sembra che la ricetta più vicina a quelle attualio sia stata descritta dal Cavalcanti, il quale precisa che le melanzane vanno fritte. Ci sarebbe anche un’origine etimologica dal termine “parmisciana”,che definisce una pietanza di melnzane fritte… Insomma, che sia il fritto o il Parmigiano, in un modo nell’altro, secondo me, si è andati fuori del seminato… “se proprio dobbiamo fare i precisini” 😀 Comunque sarebbe interessante chiedere a qualcuno tipo Bigazzi che spacca il pelo in quattro in queste cose… Chissà se ha un forum… Mo’ lo cerco…

  • Mi piace molto la tua versione alleggerita della parmigiana….sicuramente molto più adatta alla stagione di quella tradizionale. Carinissima anche la presentazione!!!!

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>